Migliori siti scommesse stranieri

Vocabolario scommesse

Oggi il nostro lavoro è rivolto a tutti quegli appassionati di sport che si avvicinano per la prima volta al mondo delle scommesse. Per questo spiegheremo i termini più comuni utilizzati nel betting online, non seguendo un ordine alfabetico, ma partendo dalle voci principali per poi scendere più nello specifico.

Quota

La quota è un numero che rappresenta la possibilità che l’esito di una scommessa si verifichi. È stabilita dal bookmaker in genere qualche giorno prima che si giochi l’evento sportivo oggetto della puntata.

Facciamo un esempio per capire come è composta la quota di una partita di calcio, ipotizzando Juventus – Bologna.

  • segno 1 (vittoria della Juve) quota 1.30, probabilità del 77% (100/1.30=77)
  • segno X (pareggio) quota 5.25, probabilità del 19% (100/5.25=19)
  • segno 2 (vittoria del Bologna) quota 10.00, probabilità del 10% (100/10=10)

A questo punto noterai che 77 + 19 + 10 è uguale a 106, non 100. Questa differenza di 6 punti è il guadagno del bookmaker, che in genere è compreso appunto tra il 3 e il 10% del totale.

Pronostico

Il pronostico può essere tradotto come la previsione che si fa sul risultato di un evento sportivo. Il pronostico è vincente se la squadra (o il singolo) che tu ritieni possibile di vittoria, poi vince davvero. Al giorno d’oggi si trovano online diversi siti che effettuano pronostici più o meno azzeccati su diversi eventi sportivi, per cui anche questa è una fase importante del processo che interessa una scommessa.

Antepost

Un termine strano “antepost“, ma la spiegazione del concetto è davvero semplice. Antepost è riferito a quelle quote che interessano un intero campionato o torneo sportivo. Non sono quindi quote su una partita, ma ad esempio sul vincitore dello scudetto, del Roland Garros di Tennis o della NBA di basket.

Questo cosa comporta? che le quote antepost restano online per parecchio tempo, anche se vengono continuamente aggiornate in base all’andamento del torneo stesso (man mano che le squadre o gli atleti vengono eliminati, ad esempio). Un appunto che va fatto alle quote antepost è che spesso sono davvero molto alte (e redditizie), perché a meno che la vittoria di un team sia scontata, le possibilità sono distribuite su tante squadre (o atleti) e con larghissimo anticipo.

Stake (puntata)

La puntata è detta in inglese “stake” e rappresenta la cifra che vuoi destinare alla tua scommessa. Tornando all’esempio di prima, se intendi puntare 10 euro sulla vittoria della Juve, “10” è il tuo stake, e in caso di vittoria bianconera ti porti a casa 13 euro (1.30 x 10).

Underdog

Questo è uno dei tanti termini legati alle scommesse e provenienti dalla lingua inglese. L’underdog rappresenta la squadra (o l’atleta) sfavorita. Quella che è bancata alla quota più alta, come nell’esempio di prima, il Bologna. Anche se è l’esito meno scontato, a volte conviene puntare sugli underdog e si può guadagnare davvero bene.

Singola

Singola, è un aggettivo riferito alla scommessa e intende la puntata su un singolo evento sportivo, sia esso una partita di calcio, di tennis, di basket ecc. In termini di guadagno, è la puntata che rende di meno, proprio perché si basa solo sulla quota di un singolo match.

Multipla

All’esatto opposto della scommessa singola, abbiamo la scommessa multipla, che è formata dalle puntate su 2 o più eventi sportivi. La multipla diventa molto conveniente perché le quote di ogni singolo match vengono moltiplicate tra loro, fino ad ottenere una quota complessiva più alta.

Va detto anche che più eventi aggiungi alla tua multipla e più si abbassa la probabilità di azzeccarla, perché entra in gioco la varianza. Una multipla da 10 eventi pagherà bene, ma sarà davvero molto difficile da azzeccare.

Le multiple si possono piazzare sull’esito finale di una partita, ma anche su gol/no gol, under/over e altri mercati. È consigliabile inserire non più di 5 eventi in modo da avere ancora una buona possibilità di riuscita.

Doppia chance

La doppia chance è un tipo di scommessa sull’esito finale di un match che copre il 66% dei risultati possibili. Ora vediamo il perché. Gli esiti della doppia chance possono essere 1X, 12 o X2, ovvero sempre 2 segni su 3 (ecco spiegato il 66%). Non è una scommessa molto redditizia se paragonata alla singola, ma è la scommessa “più sicura” grazie alla probabilità molto alta di azzeccare il risultato.

Under e Over

Questo mercato è di solito seguito da una cifra dispari (0.5, 1.5, 2.5, 3.5, 4.5) che definisce il numero complessivo dei gol di una partita di calcio. Se scommetti Under 2.5, per vincere, la partita dovrà finire con meno di 3 gol, se scommetti sull’Over 2.5, vinci se la partita si conclude con un totale complessivo maggiore o uguale a 3 gol.

L’under/over è molto giocato sul calcio, ma può riguardare anche altri sport, come ad esempio la pallacanestro. Nel basket ovviamente i punti complessivi saranno molto più alti quindi l’u/o si giocherà su cifre tipo 180.5, 190.5, 200.5 ecc. La probabilità è pari al 50%.

Gol o No gol

Altro mercato legato al gioco del calcio e con una probabilità di riuscita del 50%. In questo caso le due opzioni prevedono:

  • Gol: entrambe le squadre vanno a segno prima della fine del match
  • No Gol: solo una squadra va a segno oppure nessuna delle due squadre segna prima della fine della partita

Risultato esatto

Questa è sicuramente una delle scommesse più difficili da piazzare sul calcio perché consiste nel pronosticare correttamente il risultato esatto alla fine della partita. Considerata la difficoltà della scommessa, è anche una delle più redditizie, con quote che in genere partono dal 5.00 in su.

Handicap

Se le quote sull’esito finale di un match non ti soddisfano perché sono troppo basse, scommettere con Handicap può essere una soluzione per guadagnare di più anche su match dall’esito quasi scontato. In cosa consiste l’handicap? Si tratta di applicare in partenza un deficit di gol (o punti nel basket) che deve essere “rimontato”. Tornando alla partita di prima, Juventus – Bologna, vediamo come si applica l’handicap.

  • 1X2 handicap -1: esito 1 quota 1.03. Per vincere la scommessa, la Juve dovrà farlo con almeno 2 gol di vantaggio
  • 1X2 handicap -1: esito X quota 9.75. Per vincere la scommessa, la Juve dovrà farlo con almeno 1 gol di scarto
  • 1X2 handicap -1: esito 2 quota 30. Per vincere la scommessa, il Bologna dovrà farlo con almeno 2 gol di vantaggio

Nella scommessa con handicap, possiamo notare come diventi interessante il segno X, non è poi così improbabile che la Juve vinca con un solo gol di scarto, e la quota è ottima: 9.75!